Cosa Facciamo

Poiché il Creatore di tutte le cose ha costituito il matrimonio quale principio e fondamento dell'umana società ... la Famiglia ha ricevuto da Dio la missione di essere la cellula prima e vitale della società.                              Apostolicam Actuositatem n. 11 «Decreto sull’Apostolato dei laici»

 

L’ufficio Diocesano di Pastorale della Famiglia e della Vita, ispirato ai  principi esposti nel Direttorio di Pastorale Familiare per la Chiesa in Italia al n. 237, offre all’intera Comunità Diocesana, attraverso il Vescovo: il servizio per lo studio, il sostegno, la promozione, l’elaborazione e la programmazione per l’evangelizzazione a favore del Matrimonio, della Famiglia e della Vita.

La sua funzione specifica è:  l’annuncio del Vangelo del Matrimonio, della Famiglia e della Vita;

sostenere proposte:

  • per la preparazione dei giovani e dei fidanzati al Matrimonio;
  • per il supporto e l’accompagnamento delle giovani coppie e delle famiglie in situazioni matrimoniali difficili o in situazioni irregolari.;
  • per la formazione degli operatori di pastorale familiare;
  • per strutture parrocchiali o foraniali di pastorale familiare;
  • per lo studio e la soluzione di problemi morali, sociali e religiosi della vita coniugale e familiare, considerando la dottrina della Chiesa e le leggi vigenti;  
  • per il confronto e il dialogo con le diverse realtà socio-culturali e con le stesse strutture civili sui temi riguardanti la Famiglia e la Vita.

Inoltre, favorire la conoscenza alle famiglie dei servizi offerti dal Centro per la Vita Luigi Saccone presbitero e dal Consultorio Diocesano Famiglia Nuova e sostenere tutte le iniziative per la difesa e alla promozione della Vita.

L’ufficio svolge la propria attività attraverso la proposta di orientamenti pastorali, la pubblicazione di opportuni sussidi, il coordinamento delle attività in base al progetto diocesano, la promozione di momenti comuni, e qualunque altra forma idonea che favorisca e sviluppi l’animazione della pastorale familiare.

L’ufficio si avvale della presenza e del contributo della Consulta diocesana per la pastorale della Famiglia e della Vita (cfr. DPF n. 239).